UNO DI QUEI RICORDI

Uno di quei ricordi di dopo la guerra: una carrozzina per bambini spinta da una vecchia con la gobba; sopra, suo figlio con tutte e due le gambe amputate.
Mentre la vecchia discute sul prezzo con il verduraio, la carrozzina le sfugge di mano. La strada è in discesa e quella acquista velocità. Il mutilato grida agitando la stampella, la madre grida chiedendo aiuto, tutti gli altri ridono come se fossero al cinema: Buster Keaton o chi per lui che sta per precipitare dalla scogliera…
Ridono perché sanno che tanto finirà bene. Rimangono stupiti quando vedono che invece no.

Charles Simic, da Il mostro ama il suo labirinto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...