A ME NON TORNA NIENTE, NIENTE TORNA MAI

Le dita a sfiorare il contatto ritratte,
i passi in cadenza che possiede il suolo, lui solo.
Batte e ribatte, solido, compatto, denso corpo sonoro.
La pelle che s’apre al respiro, nei pori gli umori.
La pelle che impara l’odore, diventa sapore, emana calore.
Carne e sangue, carne e sangue, che si possa guardare,
che si possa toccare, che si possa plasmare.

A me non torna niente , niente torna mai.
A me non torna niente, niente torna mai.
Non torna niente mai.
Non torna niente mai,
mai, mai.
Non torna niente mai.

In basso è come in alto e fuori è come dentro, a lato come al centro.
In basso è come in alto e fuori è come dentro, a lato come al centro.

Fermo fase apparente, solo un movimento, solo un mutamento.
(Ora lo sai.)

A me non torna niente , niente torna mai.
A me non torna niente, niente torna mai.
Non torna niente mai.
Non torna niente mai,
mai, mai.
Non torna niente mai,

che si possa guardare, che si possa toccare, che si possa plasmare,
che ci si può fermare…

A me non torna niente , niente torna mai.
A me non torna niente, niente torna mai.
Non torna niente mai.
Non torna niente mai.

C.S.I., Non torna, da Noi non ci saremo vol. 2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...