LE COSE CHE CHIAMIAMO ETERNITÀ, CUORE, ANIMA…

Citazione

In quel momento, mi è sembrato di capire dove si trovano le cose che chiamiamo eternità, cuore, anima… Mi sembrava di condividere con lei tutto quello che avevamo vissuto nei nostri tredici anni di vita. Ma poi, l’istante seguente, fui preso da una tristezza infinita. Il calore di Akari, la sua anima… Dove potevo portarli? Cosa potevo fare? Non ne avevo idea.
E così, quasi d’improvviso, mi resi conto che io e Akari non potevamo restare insieme. Avremmo dovuto affrontare, lontani l’uno dall’altra, una vita desolata e un tempo infinito. Eppure, l’angoscia che mi opprimeva incominciò a sciogliersi dolcemente, e lasciò il suo posto alla dolcezza delle labbra di Akari.
Quella notte la passammo in un piccolo deposito ai bordi di un campo. E parlammo moltissimo, avvolti in una vecchia coperta, fino a che fummo colti dal sonno. Al mattino non nevicava più, e il treno poteva partire.

5cmsec13

Testo e immagine da 秒速5センチメートル (Byōsoku go senchimētoru – 5 centimetri al secondo), di 新海誠 (Shinkai Makoto)

KAWORU, SHINJI E LA SOLITUDINE #NGE

Citazione

Kaworu: Stai strenuamente evitando il contatto di primo grado, direi. Tu hai paura di toccare il tuo prossimo? Senza conoscere altre persone non è possibile né tradirsi né ferirsi l’un l’altro. Però… non è neanche possibile dimenticare la solitudine. Gli esseri umani non potranno mai affrancarsi dalla solitudine. Del resto, ogni uomo è comunque solo. Ed è soltanto poiché è possibile dimenticarlo che gli uomini riescono a vivere. (pogia una mano su quella di Shinji)
Shinji: Oh… (silenzio, poi si spengono le luci) È l’ora.
Kaworu: Già tutto finito?
Shinji: Mhmh. Adesso dobbiamo andare a dormire.
Kaworu: Insieme?
Shinji: Eh…? Ah, no! Kaworu, credo che per te sia stata predisposta una stanza. Personale.
Kaworu: Capisco. Gli esseri umani provano continuamente dolore dell’animo. È perché l’animo soffre tanto facilmente che anche il vivere risulta doloroso. E, in particolare, il tuo animo è delicato come il vetro.
Shinji: Il mio animo?
Kaworu: Esatto. Meritevole d’affezione.
Shinji: Affezione?
Kaworu: Cioè, ti voglio bene.

渚 カヲル (Nagisa Kaworu) a 碇 シンジ (Ikari Shinji), in 新世紀エヴァンゲリオン (Shin seiki Evangerion – Neon genesis Evangelion), ep. 24, 最後のシ者 (Saigo no shisha – L’ultimo messaggero sacrificale / The Beginning and the End, or “Knockin’ on Heaven’s Door”), director’s cut version, min. 0:31:01-0:32:04

da 新世紀エヴァンゲリオン 原画集 Vol.3 (Groundwork of Evangelion vol. 3), p. 188

Shinji Ikari e Kaworu Nagisa, da 新世紀エヴァンゲリオン 原画集 Vol.3 (Groundwork of Evangelion vol. 3), p. 188

BE HUMAN

Video

I analyze and I verify and I quantify enough,
100 percentile no errors no miss.
I synchronize and I specialize and I classify so much.
Don’t worry ‘bout dreaming because I don’t sleep.

I wish I could at least 30 percent,
Maybe 50 for pleasure then skip all the rest.

If I only was more human
I would count every single second the rest of my life.
If I just could be more human
I’d have so many little babies and maybe a wife.

I’d roll around in mud and have lots of fun then when I was done
Build bubblebath towers and swim in the tub.
Sand Castles on the beach, frolick in the sea, get a broken knee;
Be scared of the dark and I’d sing out of key.

Curse when I lost a fight, kiss and reunite, scratch a spider’s bite;
Be happy with wrinkles I got when I smile.
Pet kittens ‘till they purred, maybe keep a bird, always keep my word.
I’d cry at sad movies and laugh ‘till it hurt.

I’d buy a big bike, I’d ride by the lake
And I’d have lots of friends and I’d stay out too late.

If I could just be more human
I would see every little thing with a gleam in my eye.
If only I was more human
I’d embrace every single feeling that came in my life.

Would I care and be forgiving?
Would I be sentimental and would I feel loneliness?

Would I doubt and have misgivings?
Would I cause someone sorrow too? Would I know what to do?

Will I cry when its all over?

When I die will I see Heaven?

Yoko Kanno, be Human (con Scott Matthew alla voce), da be Human, ost di Ghost in the shell – Stand alone complex